[sanita]

Siti per il Farmacista
Raccolta completa di Siti utili per il Farmacista



Oltre 60 mila flaconi, libri di farmacologia, antichi recipienti per medicinali e arredi per farmacia. Tutto rigorosamente made in Usa, piu' precisamente in Arizona. Preziosi reperti appartenenti a un passato relativamente recente (dal 1880 al 1950) sono presenti al Pharmacy Museum del College of Pharmacy dell’Universita' dell’Arizona. Ora, il ricco patrimonio e' reperibile su Internet, al sito del museo di storia della farmacia statunitense. Il servizio, in lingua inglese e raggiungibile gratuitamente, offre, tra l’altro, un vero e proprio tour virtuale del museo.
http://www.pharm.arizona.edu/museum

Specializzata in Otc e fitoterapici. In particolare, nelle procedure di registrazione e in trial clinici attinenti questi due settori. Panafarma Medical Consul AB e' un’azienda svedese di servizi a consulenza. Tra essi, una ricca biblioteca, con piu' di seimila riferimenti bibliografici in database. Inoltre, Panafarma da' la possibilita', a chi vi si rivolge, di usufruire on line di oltre 100 banche dati di carattere scientifico, anche in riferimento ai settori della cosmesi e degli integratori alimentari. La connessione al sito Internet di Panafarma e' gratuita, la lingua utilizzata l’inglese.

http://www.panafarma.se


L’economia sanitaria in versione Oltralpe. In altri termini, i costi e i ricavi della sanitŕ francese. La panoramica, che comprende interessanti studi di farmacoeconomia, e' offerta da Medcost, una societa' che si occupa di formazione e informazione via Internet. L’interessante sito di Medcost offre un’informazione aggiornata quotidianamente in materia di economia sanitaria made in France, oltre a cifre, documenti e appuntamenti congressuali. La lingua utilizzata e' il francese, il collegamento gratuito.

http://www.medcost.fr


Il farmacista come consulente per l’educazione sanitaria. Si tratta di un ruolo da tutti riconosciuto, e che sempre piu' va valorizzato, anche tenendo conto dei cambiamenti socio-demografici della popolazione, l’invecchiamento in primis. E' in questa chiave che negli Stati Uniti e' nata un’associazione ad hoc, l’American Society of Consultant Pharmacists, e una fondazione a essa collegata. Il fine e' tra i piu' nobili: fare ricerca e aggiornamento continuo per i camici bianchi che, dietro a un banco, fungono da primario consulente per la salute di chi ha varcato la soglia della Terza eta'. Ecco dunque il perche' dell’abbondare, sul Web, di articoli e news su problemi geriatrici e sulla gestione del paziente anziano. Il sito dell’Ascp e' da segnalare, oltretutto, per l’elevata qualita' dei contributi scientifici riportati dal loro periodico, consultabile online.

http://www.ascp.com/


Siete stanchi della vita di farmacista di provincia? Volete voltare pagina? Cambiare, insomma, e tentar fortuna all’estero? Gli Stati Uniti, per molti, rappresentano ancora terra di frontiera. Se siete tra questi, ecco il sito che fa per voi. Un’importante catena di drugstore vi sta cercando. Sta facendo appello a Internet per comunicare la possibilitŕ di esercitare la professione in una delle sue 2800 farmacie sparse in 24 Stati. Il nome della catena e' Eckerd. Il luogo di lavoro e', come dice la pubblicita' online, dietro l’angolo. Meglio dire, aggiungiamo noi, al di la' dell’Oceano.

http://www.e-pharmacy.com/HTML/about/positions.html


Dall’arsenico al piombo. Dal cloroformio al benzopirene. Dal DDT al cadmio. Insomma, tutto, proprio tutto sui venti piu' temibili veleni. In altre parole, che cosa sono, come agiscono nel nostro organismo, come far fronte a un’emergenza dovuta a un’intossicazione. La fonte e' di prima qualita': si tratta niente meno che dell’Agency for Toxic Substances and Disease Registry dell’U.S. Department of Health and Human Services. In altre parole, del ministero della Sanita' statunitense. Nella sua pagina Web e' poi presente un interessante link a un sito che elenca i 275 veleni giudicati piu' pericolosi, senza entrare in molti dettagli, ma elencati in ordine di tossicita'.

http://atsdr1.atsdr.cdc.gov:8080/cxcx3.html


Il farmaco generico, ossia il futuro del farmaco. E' in questa realta' che si cala la versione online dell’International journal of generic drugs, organo dell’associazione internazionale dei produttori di farmaci generici. Dalla fase pre-formulazione fino alle strategie dello stadio di regolamentazione, il Journal copre l’intero settore, offrendo all’industria e al farmacista una fonte dettagliata per capire a fondo il medicinale di cui e' scaduta la protezione brevettuale. Particolarmente interessante si rivela il sito, soprattutto perche' offre la possibilita' di scaricare intere pagine del giornale (purche' ci si doti del software Adobe acrobate reader), disponibili nell’archivio online.

http://www.locum.co.il/


Un’autentica miniera di servizi utili. Ecco come si presenta la pagina Web di Astra, la nota casa farmaceutica svedese. Essa non offre infatti solo l’identikit dell’azienda, bensi' opportunita' di lavoro, notizie sul mercato farmaceutico, link a news di carattere medico-farmaceutico, servizi per gli studenti universitari, informazioni sulla tutela dell’ambiente... Insomma, di tutto, di piu', presentato con una grafica lineare e accattivante.

http://www.astra.com/


Una miniera di dati, link e news. La biblioteca farmaceutica virtuale, o meglio Virtual Library Pharmacy, e' a vostra disposizione. Associazioni di ogni genere legate al mondo del farmaco, opportunita' di lavoro, giornali e libri online, conferenze, databases, newsgroups. Inoltre, un’agile maschera da cui e' possibile inserire il proprio sito Web. Insomma, di tutto di piu'. Il farmacista-navigatore che desidera fruire, con un solo colpo di mouse, di mille risorse della Rete, non puo' non avere questo servizio tra i propri bookmarks. Il collegamento, in lingua inglese, e' gratuito.

http://157.142.72.77/pharmacy/pharmint.html


L’obiettivo e' ambizioso: offrire a tutti gli addetti ai lavori uno strumento online completo di tutte le informazioni riguardanti i farmaci disponibili nell’Unione Europea. In altre parole, ricorrendo alle fonti piu' autorevoli, riportare sulla Rete delle Reti i prezzi, le caratteristiche tecniche e farmacologiche di ogni medicinale presente negli scaffali e nei laboratori del Vecchio Continente. Con questo scopo, un eccellente servizio chiamato Ecphin, offre al farmacista una fonte di dati preziosissima e semplice da consultare. E' infatti sufficiente digitare nella maschera relativa al motore di ricerca del database Ecphin il nome commerciale del prodotto, o il principio attivo, o la forma farmaceutica, per accedere alla banca dati. Il servizio, gratuito e in lingua inglese, richiede solo la digitazione di una password fornita dal server.

http://ulisse.etoit.eudra.org/


Un interessante forum sulle attivita' regolatorie in materia di farmaci, pensato per i ricercatori ma accessibile anche al "semplice" farmacista. Ecco quanto offre online AccuReg Bioregulatory & Compliance Associates, un’azienda della Florida che, lungimirante, non dedica il suo spazio Web solo a pubblicizzare i propri servizi. Dal sito non solo e' possibile partecipare a un classico forum, ma pure si puo' accedere a un database di offerte di lavoro internazionali e essere aggiornati sui seminari e le conferenze piu' rilevanti in tema di "regulatory policies". Il servizio, gratuito e in lingua inglese, si presenta prezioso per gli appassionati e utile a chi desideri compilare una tesi di laurea sul tema.

http://wahoo.netrunner.net/~accureg/


Anche in Italia? Un conosciuto principio attivo ha nuove indicazioni? Per un noto medicinale e' ora consigliato un nuovo dosaggio? Doctor’s Guide risponde a questi e altri importanti quesiti. Il relativo sito si presenta come un’autentica agenzia d’informazioni puntualmente aggiornata, con dispacci online concisi e puntuali e con rimandi ipertestuali alle aziende produttrici dei farmaci considerati. Doctor’ Guide non puo' mancare tra i bookmarks del farmacista, soprattutto se lavora in zone ad alta affluenza di stranieri, in cui la conoscenza del mercato farmaceutico internazionale puo' rivelarsi preziosa. Il collegamento, gratuito e in lingua inglese, offre un’ulteriore possibilita': l’invio via E-mail delle ultime news sul tema.

http://www.pslgroup.com/NEWDRUGS.HTM


Una biblioteca dell’erboristeria. Un’autentica biblioteca dell’erboristeria. Ricchissima di illustrazioni, tratta di piante medicinali, indicandone la tossicita' e i modi d’uso. Non dimentica di affrontare le piante che possono essere distribuite come rimedi Otc, e parla con chiarezza di quali sono indicate dichiaratamente come veleni. Valendosi di database della Food and Drug Administration indica pure quali erbe non debbono in alcun caso figurare in cibi, bevande o farmaci. Illustra con chiarezza i modi di preparazione. E non trascura i rimedi vegetali appartenenti alla medicina orientale. Dedica inoltre intere monografie a singole erbe. In piu', offre un utile servizio di ricerca per ottenere ulteriori informazioni riguardo a una determinata pianta. E, se non bastasse, indica pure gli usi culinari e ornamentali dei vegetali. La lingua utilizzata nel sito web e' l’inglese. Il collegamento e' gratuito.

http://www.algy.com/herb/index.html


Tutte le facolta' di farmacia del mondo. Come mettersi in contatto con una facolta' di farmacia del Messico? O con una dell’Olanda? Da oggi il problema e' risolto. Con un solo click e' possibile avere sotto mano le Url di tutte le facolta' di farmacia del mondo, aggiornate all’ottobre scorso. Da quelle dell’Australia a quelle del Belgio, da quelle del Brasile alle facolta' di farmacia della Cina. Per ciascuna e' possibile ottenere informazioni riguardo ai diversi dipartimenti, alle eventuali scuole di specializzazione, alle altre facolta' che le diverse universita' ospitano, con particolare attenzione a quelle dell’area medica e biologica. Sono oltre 90 le home page che si possono visitare a partire da questo interessante sito, offerto in lingua inglese e gratuitamente.

http://www.cpb.uokhsc.edu/SoP/SoPSchoolsURLs.html


Tutto sul mondo della farmacia. Le associazioni nazionali e internazionali. Le riviste specializzate online. I calendari dei congressi. Le industrie farmaceutiche. Le facolta' di farmacia. Le banche dati del settore. Le farmacie ospedaliere. Un’autentica miniera di link utilissima a chiunque voglia mantenersi aggiornato su quanto gravita attorno al mondo medico-farmaceutico. Non risulta dunque difficile collegarsi con il Centro d’informazione sui farmaci dell’ospedale di Detroit, per fare un esempio tra i tanti. O collegarsi con Healthgate, un "cancello" che consente di entrare nelle banche dati mediche piu' prestigiose del mondo, Medline in testa. O conoscere quali opportunita' di lavoro vi sono per un farmacista a livello mondiale. O, ancora, sapere in tempo reale quali movimenti societari stanno interessando le multinazionali del farmaco. La lingua utilizzata e' l’inglese, il collegamento gratuito.

http://www.cpb.uokhsc.edu/pharmacy/pharmint.html


Un archivio di gruppi di discussione. Un utilissimo mezzo di scambio d’informazioni fra farmacisti di tutto il mondo. Tramite i newsgroup, e' noto, si possono scambiare informazioni professionali con colleghi di tutto il pianeta. Ebbene, il sito che proponiamo e' un archivio delle piu' utilizzate newsgroup nell’ambito farmaceutico: si tratta di "sci.med.pharmacy Archive". Potrete in tal modo dialogare sulle ultime molecole apparse sul mercato, partendo dal nome del principio attivo o dal nome commerciale di un qualunque medicinale. Cliccando su una selezione di lettere, appariranno dapprima le informazioni di base sul farmaco: principio attivo, nome commerciale, ditta produttrice, classe terapeutica, indicazioni, impiego come OTC o etico. A quel punto, selezionando l’opzione relativa alla discussione, appariranno i diversi interventi che pazienti e operatori del farmaco hanno sul medicinale selezionato. La lingua utilizzata e' l’inglese, il collegamento gratuito.

http://pharminfo.com/drugdb/smp_mnu.html


La facolta' di Farmacia dell'Universita' di Genova offre una ricca home page. Aggiornata periodicamente, la videata comunica nomi e indirizzi dei suoi dipartimenti, dati sui due corsi di laurea, sul manifesto degli studi 1996, sul calendario degli esami 1996/97 e, cio' che piu' interessa, molti link, tra cui quello dei Centers for disease control americani, quello del ministero dell'Universita', della Sanita', dell’Istituto Superiore di Sanita' e di altre facolta' di Farmacia italiane presenti in rete. Il linguaggio del sito e' interamente in italiano. Il collegamento e' gratuito.

http://www.unige.it/farmacia/


La societa' italiana di farmacia ospedaliera apre un proprio sito in Internet. Da un link legato all’home page e' possibile capire quando, come e perche' e' stata costituita l’associazione. Ma soprattutto si possono avere informazioni dettagliate sul prossimo ventesimo congresso nazionale "Decidere in Sanita': ruolo del farmacista pubblico". Un altro link consente di accedere ai particolari dell’importante convegno: quali saranno i relatori, su cosa verteranno le varie sessioni, quali temi interesseranno gli intervenuti. Un terzo link permette di sapere dove la manifestazione si terra', e presso quale recapito e' possibile avere informazioni per la partecipazione.

http://www.garda.com/palacong/charitas.htm


La mitica Fda, la Food and drug administration, l’ente di controllo sui farmaci e sugli alimenti statunitense, apre le porte agli internauti. Dalla ricca home page e' possibile trovare l’accesso a una miriade di dati. Da quelli inerenti al mondo alimentare, con particolare riferimento agli obblighi di legge sulle informazioni nutrizionali da riportare sulle etichette, a quelli riguardanti i cosmetici: in proposito risulta utile osservare quali prodotti di bellezza l’agenzia mette al bando e quali componenti risultano vietate. Dalle informazioni inerenti ai farmaci per uso umano (e' presente on line un bollettino aggiornato sugli ultimi provvedimenti Fda, rivolto agli operatori sanitari), a quelle riguardanti i medicinali per uso veterinario. Interessanti risultano poi i link inerenti alle prese di posizione dell’ente nei confronti dei presidi medico-chirurgici e alla tossicologia. Utilissimo, infine, si rivela un sistema di ricerca per argomenti. Le lingue in cui le diverse informazioni sono disponibili sono, oltre all’inglese, il russo, lo spagnolo e il francese. Il collegamento e' gratuito.

http://www.fda.gov/


L’intero mondo accademico italiano di farmacia e' presente su Internet, in una sintetica ma esauriente lista delle diverse facolta'. In rete vi sono infatti informazioni inerenti alle facolta' di farmacia di Bari, Bologna, Cagliari, Camerino, Catania, Chieti, Ferrara, Firenze, Genova, Messina, Milano, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, "La Sapienza" di Roma, Salerno, Sassari, Siena, Torino, Trieste, Urbino. Per ciascuna di queste con un click e' possibile sapere l’indirizzo e il numero di telefono, nonche' le altre facolta' che i rispettivi atenei ospitano. E' cosi' accessibile una prima panoramica sulle universita' italiane per iscriversi e per specializzarsi. La lingua in cui tutto viene illustrato e' l’italiano. Il collegamento e' gratuito.

http://www.cineca.it/murst-diu/atenei/73015.htm


Un inedito, prestigioso strumento e' ora disponibile online. Semplicemente compilando una maschera di richiesta, e' possibile accedere a un’enciclopedica, rigorosa banca dati: quella degli autorevolissimi National Institutes of Health statunitensi. Se state effettuando una ricerca in ambito farmacologico, vuoi per compilare una tesi, vuoi per approfondire un argomento professionale, il database vi offre tutto quanto esiste di documentato, riguardo a una particolare sostanza dotata di valenza terapeutica. Il servizio e' in lingua inglese, il collegamento gratuito.

http://cos.gdb.org/best/fedfund/nih-select/drug.html


Gli Stati Uniti, si sa, sono il Paese maggiormente all’avanguardia nell’ambito della ricerca farmacologica. Non e' raro percio' che un cliente vi chieda lumi su un prodotto in commercio negli States ma non ancora in Italia, magari per averlo letto su una rivista specializzata. Ebbene, per offrire un buon servizio alla clientela, e' ora disponibile un sito che puň fare al caso vostro. RxList, e' questo il nome della fonte Internet, vi consente di conoscere l’attivita', le interazioni e i nomi commerciali di circa quattromila prodotti farmaceutici presenti sul mercato statunitense. Il servizio e' in lingua inglese, il collegamento gratuito.

http://www.rxlist.com/


Signore e signori, ecco i farmacisti made in Usa. Si', gli speziali statunitensi ora hanno un sito, quello della loro associazione, l’American Society of Health-System Pharmacist, cha raggruppa tutti i professionisti del settore che lavorano, in varia veste, nell’ambito del sistema sanitario americano. Il loro sito, oltre a proporre ai naviganti gli scopi del sodalizio e i meeting in corso, presenta un link dedicato alle opportunita' di lavoro negli States, utile a chi, stanco della Penisola, desidera approdare Oltreoceano. Inoltre, segnaliamo la versione online del giornale dell’associazione, interessante strumento per comprendere in quali acque si muove la professione in versione stelle e strisce. Il servizio e' in lingua inglese, il collegamento gratuito.

http://www.ashp.org/


Quale normativa deve seguire un’industria che intenda diffondere nei vari Stati un proprio farmaco? Quali garanzie deve assicurare? Quali sono gli standard richiesti? A queste domande risponde un sito dell’Organizzazione Mondiale della Sanita' che, in un’interessante serie di link, propone agli operatori sanitari un servizio di primaria importanza in materia di farmaci. Tra questi, segnaliamo "Drug Alerts", un prezioso bollettino online che esamina, caso per caso, gli effetti collaterali e le controindicazioni di diversi principi attivi.

http://www.who.int/dmp/


Agile e completo. E' questa l’impressione che offre, sin dal primo impatto, il sito di Pharmacia & Upjohn. La grafica, snella e accattivante, conduce alle informazioni che piu' interessano: da un lato, quelle riguardanti i prodotti dell’azienda, dall’altro, le news inerenti alle strategie di marketing e ai report inerenti agli aspetti finanziari. Particolarmente interessanti appaiono le sezioni dedicate alla ricerca e allo sviluppo, che spiegano, in sintesi, il lungo cammino che una sostanza deve compiere per diventare farmaco.

http://www.pharmacia.se/ie3index.html


Farmacie Comunali Riunite; servizio di informazione e documentazione scientifica.

http://www.fcr.re.it/sids.html


Farmaeconomia; guida alle risorse sul web relative alla farmaeconomia.

http://www.exit109.com/~zaweb/pjp/